Juventus News – Dybala: “Venire in Italia a 18 anni mi cambiato molto la vita. Ronaldinho e Riquelme i miei idoli”

Modificato:

Lunga intervista rilasciata dal talento argentino della Juventus Paulo Dybala ad un giornalista de “La Nacion” e postata sul suo profilo ufficiale Facebook. Ecco le sue dichiarazioni: “Credo che venire in Italia a 18 anni mi ha cambiato molto. Stavo capendo tante cose della vita ed è stato un cambiamento molto importante, ho imparato tanto sia di calcio sia della vita. Sono arrivato qui da solo e credo che per crescere mi sia servito molto. Il mio goal più bello? Ce ne sono tanti ma penso che quello con il Palermo contro il Genoa e quello con la Juventus contro il Sassuolo siano tra i più belli. I miei idoli erano Riquelme e Ronaldinho perché entrambi giocavano nella posizione che occupavo da ragazzo. Con il tempo sono cambiato e ho cominciato ad ammirare Leo Messi. Alla Juventus ho tanti amici perché siamo un gruppo molto bello e ci troviamo molto bene, ho legato molto con Roberto Pereyra perché siamo argentini. Anche con Paul PogbaAlvaro MorataJuan Cuadrado ho un ottimo rapporto. Ho un tatuaggio che mi piace molto: somiglia un po’ al bracciale che usavano gli antichi romani in guerra, ma più che il significato era più per un gusto personale. La mia musica preferita? Ascolto un po’ di tutto, ma il Cuarteto Argentino è il mio preferito. Però ascolto anche musica italiana, come Eros Ramazzotti.”