Juventus, Conte vuole due giocatori bianconeri!

Modificato:

Calciomercato Juventus, le ultimissime notizie – Conte vuole al Chelsea Lichtsteiner e Sturaro – Trattativa di mercato aperta tra Juve e Chelsea

I tabloid di stamattina sono sicuri, Antonio Conte sta facendo di tutto per portare a Londra, nel Chelsea, i suoi ex giocatori Lichtsteiner e Sturaro, quest’ultimo portato in Francia per i prossimi Europei tra i dubbi dei tifosi azzurri, preferendolo a Bonaventura. Il messaggio di commiato dello svizzero – “per le grandissime emozioni che mi avete regalato in questi ultimi 5 anni” – e l’arrivo alla Juventus di Dani Alves dal Barcellona, avevano lasciato presagire una partenza del terzino ex Lazio che a questo punto, a quanto scrive il The Sun – giornale che va per la maggiore in Inghilterra – potrebbe andare al Chelsea di Antonio Conte.

La Juventus pare pronta a cedere il suo calciatore non volendo opporre minimamente resistenza. La cifra per la cessione si aggirerebbe sui 10 milioni di sterline (circa 13 milioni di euro) che per un giocatore in scadenza il prossimo anno e soprattutto con una carta d’identità che dice 32 anni, sarebbe davvero un affare, anche nell’ottica di investimenti che la Juve sta facendo in questi giorni.

Il discorso Sturaro è molto più complesso e di facile realizzazione. Il gioiellino ex Genoa è ancora giovanissimo e secondo la società torinese ha molti margini di miglioramento nonostante finora già abbia dato tantissimo alla causa bianconera. Infatti la dirigenza bianconera ha già rifiutato un’offerta di 15 milioni di sterline (circa 19 milioni di euro) dal Southampton, sempre una squadra inglese (quanti soldi hanno nell’oltre-Manica!!!) e per cedere il suo giocatore richiedono almeno 20 milioni di sterline (circa 25,5 milioni di euro) cifra che al momento il Chelsea ritiene esagerata, anche perchè l’obiettivo vero per il centrocampo rimane Nainngolan che costa “poco” di più, circa 30 milioni di sterline. Il Chelsea bussa con tante sterline, i club italiani, ma soprattutto i tifosi delle squadre italiane, iniziano a tremare.