Juventus – Buffon difende la sua signora

Modificato:

E’ in edicola oggi sul quotidiano la Stampa una lunga intervista a Gigi Buffon, portierone della Juventus e della nazionale. L’intervista a cura di Massimiliano Nerozzi spazia a 360° ma i punti più salienti sono sicuramente quelli che riguardano le polemiche di questi giorni sui casi Higuain e Bonucci. Di seguito riportiamo i passi salienti:

Nerozzi: Come giudichi il caso Higuain? – Buffon: Su Higuain non commento, non tocca a me… posso solo parlare di Juventus.

Nerozzi: Ma la juve è stata tirata in ballo. – Buffon: Mai come quest’anno la Juve ha levato ogni alibi a tutti. Quando parti con 12-13 punti di svantaggio e poi ti ritrovi a sette giornate dalla fine primo a 6 punti dal secondo vuol dire che hai fatto qualcosa di straordinario. Anche se poi c’è sempre qualcuno che se ne esce fuori con il solito giochetto… “eh ma nei momenti decisivi alla Juve…”. Io posso solo dire una cosa, a Sassuolo quando abbiamo perso 1-0 siamo rimasti in 10 per l’espulsione di Chiellini, poi c’è stato un rigore clamoroso non dato a Sturaro… però mi pare che chi è andato in conferenza stampa abbia parlato d’altro e non ha trovato alibi. E’ questa la differenza tra noi e loro.

E’ chiaro il riferimento alle parole di Buffon che nel dopo partita di Sassuolo ha fatto un discorso alla squadra criticando soprattuto l’atteggiamento dei suoi compagni senza fare nessun riferimento all’arbitro. A prescindere dalla fede calcistica bisogna dire che Buffon è un campione sia dentro che fuori il terreno di gioco.