Incidenti Paganese-Casertana: feriti e tanti danni al termine del derby di Lega Pro

Modificato:

Incidenti dopo Paganese-Casertana – ancora calcio violento in Lega Pro

Feriti e tanti danni al termine del derby di Lega Pro tra Paganese e Casertana, terminato con la vittoria per 1-0 degli ospiti grazie ad un gol dell’ex di turno Luca Orlando. Ma quanto accaduto in campo perde notevolmente significato dopo il bollettino di guerra registrato dalle forze dell’ordine a fine gara.

Secondo quanto riportato da diversi organi di stampa locali, al termine del match un gruppo di tifosi casertani è sceso dal bus che avrebbe dovuto riportarli a casa nella zona al confine tra i comuni di Pagani e Nocera Inferiore danneggiando automobili ed un bar. Addirittura ci sarebbe stata una fitta sassaiola contro un gruppo di persone che stazionavano in zona per partecipare ad una festa di addio al celibato nelle palazzine di Via Carmine. Qualcuno, come dimostrano le foto pubblicate dal quotidiano La Città di Salerno, è stato ferito alla testa

La situazione era a dir poco elettrica già al termine dei novanta minuti regolamentari. Un gruppetto di sostenitori della Casertana aveva provato a sfondare il cordone di protezione della polizia per entrare a contatto con i tifosi azzurrostellati, con intenzioni evidentemente bellicose. Le forze dell’ordine avevano disperso i presenti, la situazione sembrava normalizzatasi ma sulla strada del ritorno il fattaccio. Un bus di tifosi casertani è sfuggito ai controlli, dando origine a violenze e devastazioni.