Il Punto sul Calciomercato del Bologna – Tutti i movimenti in entrata ed uscita: Destro, Pulgar, El kaddouri e Oikonomu

Modificato:

Qualcosa si muove sotto le due torri  di  Massimo Maccaferri

Tutte le strade portano a Roma? Sicuramente la strada verso il nuovo Bologna passa dal lungotevere o almeno così dicono i rumors di mercato. Destro sarebbe un vero colpo per Corvino e la società rossoblù, così come Paredes e Torosidis. Per l’attaccante sarebbe una buona piazza per rivalutarsi dopo il periodo grigio, inutile ricordare alcuni esempi del passato più o meno recente: Signori, Baggio, Di Vaio ecc. ecc. A Bologna si sta benone, la piazza non ti assilla, è sempre vicina alla squadra, non mette addosso quella pressione che, a volte, influisce negativamente sui calciatori e li porta a preoccuparsi più di quello che succede all’esterno che all’interno del campo. E, naturalmente, per il Bologna sarebbe un vero colpo che potrebbe portare un discreto numero di abbonamenti in più, cosa che non fa mai male, anzi, soprattutto in questo periodo di “vacche magre” in qualsiasi settore dove c’è da tirar fuori qualche euro.

Un investimento importante che si aggira sui 10 milioni più l’ingaggio, ma che forse comporterebbero un sacrificio che risponde al nome di Oikonomu, sempre che il Napoli possa essere veramente interessato. Due milioni più El Kaddouri definitivo oppure quattro milioni più il prestito. Proposte che non mi convincono affatto: possibile che in questo mercato folle, El Kaddouri valga soltanto due milioni? Con la pistola alla tempia scelgo sempre la prima ipotesi. Difficilmente si farà questo scambio anche perché Andreolli ha rifiutato il Bologna e le altre offerte, vuole restare a scaldare la panchina, o la tribuna, del Meazza. Contento lui, ce ne faremo una ragione. Tornando a Destro, sarà economicamente importante riuscere a vendere quei giocatori ormai fuori rosa, ma che hanno un bel peso sul bilancio, vedi Mancosu verso Brescia o Bianchi verso Bari.

Di Gerson, Diamanti e Ramirez ne parleremo più avanti, adesso è ancora presto, può succedere di tutto e, comunque, sia il Brasiliano che l’Uruguayo arriverebbero soltanto a gennaio, il primo in prestito dalla Roma, se riuscirà ad acquistarlo, ed il secondo verso la scadenza di contratto.

Erick Pulgar è il nome nuovo, l’unico, delle ultime due settimane, ancora poco dato che si vocifera spesso di “acquisti sicuri” che vengono poi presi da altre squadre….vedi Duncan o Defrel. Il giovane Cileno arriverà presto agli ordini di Delio Rossi, nel suo paese dicono sia un ottimo prospetto di sicuro avvenire. Naturalmente un enorme “in bocca al lupo”.

L’amichevole col Piacenza ha visto in campo i soliti noti che hanno fatto la preparazione a Castelrotto ed a Sestola, vince il Bologna 4 a 1 con doppietta di Acquafresca, serio candidato a rimanere sotto le due torri, e reti di Cacia e Bianchi dal dischetto. Qualcosa di più si è visto, ma siamo alle solite, manca ancora tanto. Da queste parti c’è però tanta fiducia, seppure in ritardo, si avrà una squadra vera, ne siamo certi.