Calciomercato Roma – Le ultimissime – Grandissime manovre a Roma!

Modificato:

Calciomercato Roma in tempo reale – Le ultimissime novità da Roma e le notizie sul mercato della Roma.

Notizie del 7 Gennaio 2016

Tris di cessioni in Spagna

Walter Sabatini si è incontrato con i dirigenti dello Sporting Gijon per parlare di suoi tre ragazzi che vorrebbe cedere – per alcuni solo in prestito – nel campionato spagnolo per farli crescere sperando nella continuità di impiego per sbocciare definitivamente. Casasola, difensore centrale del Como quest’anno, è il primo indiziato ad andare in prestito e lo potrebbero raggiungere anche Ezequiel Ponce, miglior giocatore delle Final Eight Primavera e Sanabria, lo scorso anno già li – dove ha fatto molto bene – e questa estate seguito da mezza Spagna.

Ljajc torna a Roma ma è di passaggio

Adem Ljajc torna alla Roma. L’Inter ha fatto sapere che non ha intenzione di riscattarlo. Il giocatore piace molto alla Fiorentina del nuovo DS Pantaleo Corvino. Ljajic è quel classico giocatore che se trova l’ambiente giusto può diventare importante. Pantaleo Corvino questo lo sa e vuole affidargli le chiavi dell’attacco. Ljajic può essere a Firenze il colpo giusto. La Roma chiede almeno 7-8 milioni.

 

Mario Rui, si chiude

Domani è previsto summit di mercato tra Sabatini ed il DS dell’Empoli per Mario Rui. Il terzino fluidificante dell’Empoli piace moltissimo a Spalletti e potrebbe arrivare in giallorosso già dalla prossima settimana. C’è già un accordo di massima tra la Roma e l’Empoli. Va trovata l’intesa col giocatore ma crediamo non ci siano dubbi. Il giocatore è valutato circa 8 milioni di euro e potrebbe rappresentare un ottimo colpo in entrata per i giallorossi con un costo relativamente contenuto. Mario Rui arriverebbe anche nel caso in cui dovesse restare, come pare, Digne.

 

Pjanic e Naingollan

Il mercato della Roma è ancora da capire. Secondo Di Marzio uno tra Naingollan e Pjanic resteranno. Tra i due sicuramente quello più indiziato a partire è Pjanic. Il giocatore ha una clausula rescissoria e dall’anno prossimo questa clausula scenderà intorno ai 30 milioni. Inoltre Pjanic ha ancora due anni di contratto e se dovesse restare in giallorosso anche per l’anno prossimo la Roma avrebbe l’obbligo di iniziare a ridiscutere il contratto. Questa operazione non sarà affatto facile viste tutte le richieste che sono pervenute sul giocatore. Per questi motivi la Juve conta di poter abbassare il prezzo.

 

 

Notizie del 6 Gennaio 2016

Spalletti farà di tutto per trattenere Pjanic e Naingollan

Luciano Spalletti ha parlato con la dirigenza giallorossa ed in particolare con Walter Sabatini. I due hanno dialogato a lungo e definito tutte le strategie del prossimo mercato giallorosso. La priorità di Spalletti è quella di trattenere Pjanic e Naingollan. Per la Roma non è affatto semplice dal momento che la società, l’anno scorso, ha preso accordi con la UEFA relativamente ai parametri del Fair Play Finanziario. I giallorossi quest’anno dovranno chiudere la sessione di mercato con un attivo di circa 30 milioni. Le plusvalenze sono necessarie ma l’abilità di Sabatini dovrà essere quella di realizzarle tramiti i giocatori che non rientrano nel progetto di Spalletti. I sicuri partenti sono Dzeko, che piace in Cina ed uno tra Rudiger e Manolas. Proprio quest’ultimo potrebbe essere il sacrificato.

Digne rimane a Roma, la dirigenza vuole trattenerlo

Dopo l’incontro pomeridiano tra Spalletti e Pallotta con la presenza di Sabatini la società è partita all’assalto del PSG per la conferma di Lucas Digne, terzino sinistro francese. Spalletti ha dichiarato però, alla fine dell’incontro con il suo presidente, che comunque la trattativa non sarà facile chiuderla perchè i francesi vorrebbero trattenere il difensore che tanto bene ha fatto a Roma lo scorso anno, giocando sempre titolare e segnando anche dei gol spettacolari ed importanti. Tanto dipenderà dalla volontà del giocatore su cui c’è anche il Siviglia.

La situazione Naingollan – ecco la verità

Ieri è sbarcato a Roma Pallotta che ha bloccato il mercato in uscita di praticamente tutta la Roma. Sulla presunta trattativa tra Chelsea e Nainggolan ha così commentato: “Nainggolan rimane con noi, lo sto ripetendo da qualche settimana e non andrà da nessuna parte. Che ci sia l’interessamento del Chelsea non è un problema nostro, noi non dobbiamo sentire nessuno e con ogni probabilità non lo faremo mai. Il ragazzo è entusiasta di rimanere con noi e non andrà via da Roma.” . Secondo noi di WebCalcio il pensiero di trattenere Pjanic e quello di vendere Nainggolan era forte ma non sarà facile convincere il Chelsea a spendere 45 milioni di euro per un mediano di rottura, seppur abile con i piedi e nelle ripartenze, troppo alta la valutazione imposta dalla Roma. Alla fine anche noi siamo convinti che il calciatore Belga non andrà da nessuna parte.

Pjanic con molta probabilità può partire

Pallotta oltre a parlare di Nainggolan ha confermato anche Pjanic ed ha detto che non lascerà la Roma, con una postilla però molto importante: “il giocatore è nostro finché qualcuno non paga la clausola di 38 milioni di euro. Fino a quel momento sono cose che non riguardano noi tutte le storie raccontate sui giornali se qualcuno verrà con quei soldi ne potremo parlare.” Queste parole secondo noi sono come una sveglia per i papabili acquirenti (Juve e Barca) che ora sanno che con quella cifra il giocatore si può prendere.

Sanabria piace al Leicester di Ranieri

Sanabria, in questa stagione in prestito allo SportingGijon, è ambito da molte società estere tra cui anche il Barcellona. Ma la squadra che ha messo gli occhi nelle ultime settimane è il Leicester di Claudio Ranieri che avrebbe presentato un’offerta di ben 13 milioni di euro. La Roma spera che la coppa America in corso in questi giorni negli USA gli possa dare ancora più valore e, alla fine di essa, venderlo al miglior offerente. Sanabria è un talento su di cui la Roma non ha voluto mai investire chi sa perché…

Totti – Spalletti: Sabatini commenta il loro rapporto

Walter Sabatini in un’intervista a la gazzetta dello sport a commentato ed ha detto la sua sul rapporto tra Totti Spalletti: “tra di loro c’è stata una risintonizzazione, la sintonia certamente sarà stentata ma sono due persone intelligenti e sicuramente saranno convivere il prossimo anno a Roma. Spalletti ha avallato senza problemi la conferma del suo giocatore ma Totti dovrà essere intelligente ad usare il suo nome con cautela. Io spero, anzi ipotizzo, un Totti nuovo che possa entrare dalla panchina e fare la la differenza, proprio come è stato lo scorso anno. Non avrà vinto quasi nulla nella sua carriera ma i suoi colpi resteranno scolpito in eterno nella storia del calcio internazionale.”