Brutte notizie: tre italiane nel mirino della Uefa per il fair play finanziario

Modificato:

Brutte notizie: tre italiane nel mirino della Uefa per il fair play finanziario

Multe e sanzioni in arrivo per tre club italiani, monitorati dalla UEFA e rei di non aver osservato i rigidi paletti imposti dal massimo organismo sportivo continentale in materia di fair play finanziario. Lo riporta oggi la Gazzetta dello Sport, avanzando l’ipotesi di dure sanzioni in vista per Inter, Milan e Roma le cui perdite complessive ammontano a circa 290 milioni di euro. Una cifra enorme che potrebbe indurre la UEFA a sanzione i tre club: si rischia da una multa allo stop al mercato per una o più sessioni.

Di contro le altre compagini europee stanno meglio. Nel 2010 in Europa i club totalizzavano circa 1,6 miliardi di euro di perdite, 700 erano le società che avevano chiuso il bilancio con il segno meno. Nel 2015 le perdite si sono ridotte a 323 milioni complessivi grazie all’aumento delle entrate, soprattutto per i diritti televisivi. Addirittura venticinque i club che invece hanno chiuso i bilanci in attivo. Ora Milan, Inter e Roma tremano. E non basterà neppure ricapitalizzare, cioè immettere denaro fresco da parte degli azionisti. Servono plusvalenze, e tante. Dolorose cessioni in vista?