Doping, Bergomi: Sono molto preoccupato per le cose che ho preso negli anni 80!

Modificato:

Hanno suscitato scalpore le dichiarazioni di Beppe Bergomi rilasciate a RSI (la Tv della Svizzera italiana). La seconda voce più famosa di SKY sport ed ex bandiera nerazzurra ha affrontato con molta chiarezza l’argomento Doping. Bergomi si dice molto preoccupato per tutte le sostanze prese negli anni ’80 (perchè allora ritenute lecite), che oggi sono considerate dopanti.

 

Ecco le sue dichiarazioni: “Spesso succede che per raggiungere determinati obbiettivi i giocatori sono costretti a prendere determinate sostanze. Questo è un messaggio che non deve assolutamente passare! Facendo qualche passo in dietro devo fare anche io mea culpa. Negli anni ’80, quando ho iniziato a giocare prendevo delle sostanze che allora erano lecite, e che ora sono considerate doping. A volte mi preoccupavo per quello che prendevo. Un giocatore deve sempre chiedere al suo medico. Dipende quindi anche dall’intelligenza dell’allenatore o del preparatore”.

 

L’ex Campione del Mondo ha poi chiarito la questione alla Gazzetta dello Sport: “Mi riferivo al Micoren: Me lo davano sempre e mi dicevano che serviva a spaccare il fiato, poi abbiamo scoperto che era doping