Arrivate le motivazioni dei punti restituiti al Lanciano. Slittano i play-out?

Modificato:

In tempo di record sono arrivate le motivazioni della Corte d’Appello Federale presieduta da Piero Sandulli a Roma. Nel dettaglio, un punto è stato restituito alla squadra abruzzese perchè accertata la rinuncia degli stipendi di novembre e dicembre 2015 di Turchi (marito di De Maio, Presidente del Lanciano) mentre gli altri due arrivano per la fondatezza dei ricorsi dell’avvocato Chiacchio in merito all’impossibilità da parte del legale rappresentante di poter comparire firmando le attestazioni di avvenuto pagamento degli emolumenti.

Detto questo, ora le squadre impegnate nella corsa salvezza potrenno fare ricorso al Tar, come parti interessate, come Modena, Latina, Livorno e Salernitana. Il Tar potrebbe disapplicare l’atto del 10 maggio con cui sono stati restituiti 3 dei 5 punti precedentemente tolti al Lanciano, se ritenuto illegittimo dal Tar.

Seguiranno aggiornamenti. Intanto Abodi si è sbilanciato e ha messo in dubbio lo svolgimento dei play-out: “Il playout potrà aspettare qualche giorno. Intanto tutte e 22 le squadre diano il massimo nelle partite che restano. Poi bisognerà affrontare una volta per tutte il tema della giustizia sportiva che troppe volte dà interpretazioni soggettive a fatti oggettivi e risulta incomprensibile alla gente comune.”