A lezione di calcio da Guardiola

Modificato:

A molti di voi non sarà sicuramente sfuggita la frase di Guardiola nel dopo JuventusBayern Monaco. L’allenatore bavarese ha spiegato in un unica frase la differenza tra il gioco della Juventus e quello del Bayern Monaco. “Alla Juve piace attaccare lungo e difendere corto, a noi piace attaccare corto e difendere lungo“. In una singola frase sono contenuti i concetti principali alla base del gioco del calcio.

Proviamo a scendere nei dettagli e spiegare  in altre parole il concetto espresso da Guardiola

La Juventus è una squadra che gioca, specialmente in ambito europeo, con quasi tutti i giocatori dietro la linea della palla. Gli uomini di Allegri restano piuttosto bassi e hanno davanti a loro tanto spazio per poter innescare gli attaccanti. Gli attacchi bianconeri si concretizzano in contropiede, mefiante palla bassa e verticalizzazioni oppure con lanci lunghi. Quando difende la Juve offre per forza di cose pochi spazi.

Il Bayern Monaco viceversa preferisce giocare con il baricentro alto. La squadra di Guardiola gioca con molti giocatori davanti la linea della palla. Questo porta i giocatori ad avere pochi spazi quando attaccano. Viceversa quando la squadra difende concede tanto spazio agli avversari. 

Questo è probabilmete il punto debole dei Bavaresi. Per questo motivo riteniamo che al ritorno giocatori come Alex Sandro, Cuadrado e Morata, ingrado di attaccare la profondità saranno fondamentali per mettere in difficoltà la difesa teutonica.